NEWS
 Visto l’evolversi della situazione nazionale, si è deciso di posticipare al 12 aprile la deadline del Bando PASSPORT – Reazione a catena.

Continuate ad inviare le vostre candidature compilando il form, via via capiremo a quali festival sarà possibile partecipare e ne aggiungeremo altri nella seconda parte dell’anno. 
La situazione è in continuo mutamento, non rinunciamo alla possibilità di viaggiare, compilate il form!

 

IL PROGETTO

Il progetto “REAZIONE A CATENA – Chain Reaction”, finanziato all’interno del Bando Boarding pass plus 2019 del MIBACT, ha come primo obiettivo la crescita delle competenze professionali dei direttori dei festival attraverso un processo di networking internazionale, la frequentazione di festival esteri e lo scambio di competenze e informazioni.

IL PROGETTO PREVEDE INOLTRE LA PRESENZA DI OPERATORI INTERNAZIONALI SUI FESTIVAL ITALIANI CREANDO COSÌ LA POSSIBILITÀ DI INTERNAZIONALIZZARE LE CARRIERE DI GIOVANI ARTISTI ATTRAVERSO LA FORMAZIONE DI UNA RETE DI CONTATTI INTERNAZIONALI. SI CREERÀ IN QUESTO MODO UNA BILATERALITÀ DI RAPPORTI DIRETTI CON GLI INTERLOCUTORI STRANIERI FAVORENDO LO SCAMBIO DI ARTISTI, SPETTACOLI, IDEE E PRATICHE.

“Reazione a catena” è promosso da sei festival teatrali italiani dedicati all’infanzia e la gioventù in collaborazione con Assitej Italia:
Kids – Lecce
Visioni di Futuro, Visioni di Teatro – Bologna
Teatro fra le Generazioni – Castelfiorentino (FI)
I Teatri del Mondo – Porto Sant’Elpidio (FM)
Trallallero – Artegna (UD)
Segni New Generation Festival – Mantova (capofila)

Punto centrale del progetto è la promozione del presente bando “PASSPORT – Reazione a catena” volto a fornire un sostegno alla mobilità di operatori e artisti attraverso periodi di permanenza all’estero nel contesto di eventi altamente qualificanti.

Il bando “Passport – Reazione a catena” si prefigge l’obiettivo di stimolare la crescita internazionale di artisti e programmatori italiani attraverso un processo di networking e conoscenza di alcuni fra i più importanti festival europei dedicati all’infanzia e la gioventù. Verranno selezionati 10 fra artisti e programmatori ai quali verrà elargita una borsa di mobilità di € 500,00 ciascuno a copertura delle spese di partecipazione a festival esteri.

Il bando è rivolto a programmatori e artisti italiani che operano nel campo del teatro per l’infanzia e la gioventù. Possono partecipare enti, compagnie o singoli professionisti che vogliano intraprendere o arricchire le proprie esperienze all’estero.